Lloyd’s Brexit vs Hard Brexit- Italy

Lloyds_Brexit

Vittorio Scala
Country Manager & General Representative
Lloyd’s Italian Office
Lloyd’s

“…il nostro Chairman, Bruce Carnegie-Brown ha recentemente inviato  una Comunicazione ad IVASS informando dell’intenzione dei Lloyd’s di comunicare a tutti gli assicurati la decisione di onorare tutti gli impegni contrattuali, incluso il pagamento di tutti i sinistri risarcibili a termini di polizza, anche in caso di “hard” Brexit e qualora non ci fosse accordo in merito ad un periodo di transizione…

…i Lloyd’s stanno lavorando per assicurare il trasferimento del business SEE sottoscritto prima della Brexit ai Lloyd’s di Bruxelles entro la fine del 2020 ma, nel caso in cui il Regno Unito dovesse lasciare l’Unione Europea senza accordo e senza periodo di transizione o implementazione, i sottoscrittori dei Lloyd’s continueranno ad onorare gli impegni contrattuali incluso il pagamento dei sinistri validi.
Questa nostra posizione ha il pieno appoggio del FCA britannico e i Lloyd’s si aspettano che sia condivisa anche da tutte le altre autorità di supervisione europee in quanto si tratta di protezione ed equo trattamento dei clienti.”

ATTESTATO DI RISCHIO DINAMICO

ATTESTATO DI RISCHIO DINAMICO

 

1° AGOSTO 2018, entrerà in vigore la nuova normativa.

In materia di RC Auto questo era un punto da sanare dopo l’entrata in vigore nel 2015 della normativa sulla dematerializzazione dell’attestato di rischio.

Il provvedimento consente di valutare con maggiore precisione la sinistrosità dell’assicurato. L’attestato di rischio – e quindi il premio assicurativo – terrà conto anche dei sinistri pagati a ridosso o dopo la scadenza del contratto, anche laddove l’assicurato abbia cambiato compagnia (c.d. sinistri pagati tardivamente). In questo modo saranno rimossi comportamenti elusivi o fraudolenti, a beneficio degli assicurati virtuosi.

ESEMPIO
scadenza polizza 31/12, sinistro avvenuto il 5/12. Essendo il periodo di osservazione già chiuso, con la vecchia normativa bastava cambiare compagnia ed il sinistro magicamente “spariva”, non potendo essere attribuito dalla compagnia in corso. Ora viene comunque modificata la sinistrosità in banca dati e la compagnia che ha il contratto lo adegua all’effettivo stato di rischio, anche dopo anni se il sinistro richiede tempo per la definizione.

Provvedimento IVASS n. 71 del 16 aprile 2018

Scarica subito il vademecum

Lloyds Brexit

Lloyds_Brexit

 

Lloyd’s, ha annunciato di aver ottenuto l’approvazione della licenza dalla National Bank of Belgium per Lloyd’s Insurance Company S.A. (Lloyd’s Brussels).

La licenza significa che Lloyd’s Brussels sarà in grado di assumere rischi rami danni dallo Spazio Economico Europeo (SEE). Daremo continuità e potenzieremo le offerte sul mercato Lloyd’s per i nostri Clienti.

Inga Beale, CEO di Lloyd’s, ha dichiarato:
“Dopo il referendum sull’appartenenza all’UE nel Regno Unito, i Lloyd’s hanno lavorato duramente per garantire che qualunque sia l’esito dei negoziati Brexit, i nostri partner in tutto lo SEE continueranno a godere dell’accesso all’offerta unica di Lloyd’s.”

“Sono lieta che Lloyd’s abbia ricevuto l’approvazione regolamentare per la sua nuova filiale di Bruxelles. Ciò garantirà certezza a tutti i nostri clienti, rassicurandoli sul fatto che potranno continuare a beneficiare delle competenze specialistiche di Lloyd’s, delle politiche innovative e della sicurezza finanziaria post-Brexit “.

Con tutta probabilità i rischi assunti nello SEE, verranno poi riassicurati attraverso Lloyd’s of London.

Regolamentato dalla National Bank of Belgium e pienamente conforme a Solvency II, Lloyd’s Brussels inizierà la sua attività dal 1 ° gennaio 2019.